Corsi 2022
TRE ARCHITETTI TREVIGIANI Tre amici, tre stili e un grande maestro come amico comune SECONDO INCONTRO: LUCIANO GEMIN

9 Aprile 2022
10.00/12.00
TRE ARCHITETTI TREVIGIANI
Tre amici, tre stili e un grande maestro come amico comune

TIPOLOGIA
Incontro/Visita guidata

CURATORE
Stefano Zara

TRE ARCHITETTI TREVIGIANI
Tre amici, tre stili e un grande maestro come amico comune
SECONDO INCONTRO: LUCIANO GEMIN

Casa e giardino lungo il Sile: 1976
Da ospizio per pellegrini a casa dell’architetto
9 aprile 2022
10.00/12.00

TIPOLOGIA
Incontro/Visita guidata

OBIETTIVI FORMATIVI
L’Ordine Architetti PPC della Provincia di Treviso e la Fondazione Architettura Treviso organizzano un ciclo di tre visite guidate, aventi come filo conduttore la riscoperta di tre architetti trevigiani, attraverso il loro diverso modo di interpretare il tessuto artistico, storico e culturale della città: Giuseppe Davanzo, Luciano Gemin e Vittorio Rossi. Saranno dei momenti di incontro volti a promuovere non solo la cultura architettonica del territorio a cui apparteniamo, ma anche e soprattutto l’importanza dell’impegno sociale ed etico nel fare “il mestiere dell’architetto”. La visita ad alcune delle loro opere sarà l’occasione per ricordare e raccontare la vita e l’operato di questi maestri: amici nella vita e nella professione, impegnati nel dibattito culturale del secondo dopoguerra, dove una Treviso ferita e bombardata attendeva di essere ricucita e rivissuta; aperti ad un confronto schietto e sincero, ognuno seguendo un proprio sentire, in risposta ai problemi di una società che si stava evolvendo e industrializzando. Le passeggiate, mirate all’osservazione dal vivo di alcune opere significative, saranno arricchite dal racconto di chi, conoscendoli a fondo, ne approfondirà le figure professionali e l’impegno profuso nella ricerca progettuale.

LUCIANO GEMIN
Visita guidata alla casa e al giardino con Luciano e Mario Gemin e Giorgia Gorian
A casa dell’architetto Luciano Gemin per raccontare il lavoro, le passioni e le amicizie di una vita. Dalla scelta del luogo, alla distribuzione interna, al controllo della luce, alla collocazione degli arredi ai dettagli, tutto racconta qualcosa dell’architetto. L’architetto Gemin ci apre le porte dello spazio domestico mostrandoci uno stile, una cultura dell’abitare che copre un arco di 45 anni, da quando fu ideata ad oggi. Una casa intrisa di storia, avvenimenti, incontri e oggetti, pubblicata in varie riviste italiane e straniere per i molteplici aspetti di interesse in essa racchiusi. Un’opera autobiografica, dove estetica architettonica e desideri personali trovano svolgimento in un misurato equilibrio. Il nostro sguardo incontrerà oggetti, prototipi, e pezzi unici realizzati in occasione di eventi, collocati e disposti con cura e sapienza da chi ha allestito importanti mostre e musei durante la lunga carriera. Riconosceremo cose note, mentre altre si sveleranno attraverso il racconto-dialogo tra padre e figlio. Tutti conosciamo i suoi interventi nel centro storico di Treviso, come il Condominio Molinetto del 1968, che riprende in modo brillante lo spirito della città, o la Casa Albergo Salce del 1969 (solo per citarne alcuni), o quelli compiuti al fianco di Carlo Scarpa. L’incontro omaggia l’architetto, iscritto all’ordine di Treviso al n. 29 dal 1954, già tesoriere dell’Ordine dal 1962 al 1964, che ha contribuito ad elevare la cultura dell’architettura attraverso la pratica e l’impegno professionale.
La visita non riguarda solamente l’architettura, un ospizio del 400 che viene recuperato e rivitalizzato attraverso interventi trasformativi e nuovi innesti secondo un linguaggio espressivo contemporaneo, ma anche l’occasione per apprezzare lo spazio esterno dove lo sguardo giunge fino al Sile. Un giardino di alberi e arbusti creato da Ferrante Gorian, preparato e noto progettista di esterni a cui l’architetto si affida per godere delle delizie della natura durante le stagioni. Così Gemin ricorda la speciale collaborazione con Gorian: “Io curavo l’aspetto architettonico delle case progettate o ristrutturate e lui progettava il giardino: non ho mai interferito nel suo modo di lavorare, per me era una sicurezza”.
Durante la visita, Giorgia Gorian ci farà conoscere la filosofia e il suo modo di intendere il giardino, così da farci augurare che a questa visita possano seguirne altre, dedicate all’opera del padre.

PROGRAMMA
Sabato 9 aprile 2022, dalle 10.00
alle 12.00 Via Sant’Elena, Sant’Elena (Silea) – Treviso

Ore 10.00
Saluti di Giuseppe Cangialosi (presidente FATV) e Marco Pagani (presidente OAPPC TV)

Ore 10.10
L’architettura come sedimentazione della storia  

Ore 10.45
Continuazione della visita in due gruppi
1° gruppo – Lo spazio esterno nel progetto del giardino di Ferrante
2° gruppo – Gli spazi interni, arredi e suppellettili

Ore 11.20
1° gruppo – Gli spazi interni, arredi e suppellettili
2° gruppo – Lo spazio esterno nel progetto del giardino di Ferrante

Ore 12.00
Termine incontro

CURATORE
Stefano Zara

ISCRIZIONE
L’iscrizione sarà effettuata collegandosi al sito: www.fondazionearchitettitreviso.it e cliccando su Aggiornamento professionale continuo”, oppure al sito www.ordinearchitettitreviso.it e cliccando su “Eventi” dopo aver effettuato l’accesso. 

QUOTA
€ 10,00 + IVA
Pagamento mediante bonifico bancario intestato a:
Fondazione Architettura Treviso c/o
Banca Intesa San Paolo
IBAN IT94 Z030 6912 0701 0000 0000 148
CAUSALE: Visita GEMIN + nome e cognome
Coloro che avessero acquistato l’abbonamento alle attività formative di FATV parteciperanno all’evento gratuitamente.
LA PARTECIPAZIONE È APERTA A TUTTI FINO AD UN MASSIMO DI 30 PERSONE 

ATTESTATO
Sarà rilasciato un attestato di frequenza. 

CREDITI FORMATIVI
Per la partecipazione alla visita sarà riconosciuto n. 1 CFp per gli iscritti all’Albo degli Architetti PPC qualora la frequenza non sia inferiore al 100% della durata complessiva dell’evento (Punto 5.1 del testo delle Linee Guida del CNAPPC approvato il 19/12/2019). L’Ordine provvederà alla registrazio-ne dei CFP direttamente sulla piattaforma im@teria del Consiglio Nazionale Architetti PPC. 

TERMINE ISCRIZIONI
8 aprile 2022